“Premio Miglior film italiano” al Festival Pontino del Cortometraggio 2012

Siamo lieti di annunciare la ricezione del “Premio Miglior film italiano” al festival del cortometraggio di Pontino 2012; con Salvatore di Bruno e Fabrizio Urso, Catania. Sezione fiction. ^__^

LATINA - Si è conclusa ieri sera l’VIII edizione del Festival Pontino del Cortometraggio. La premiazione dei migliori cortometraggi in gara, così come le proiezioni nelle cinque giornate di manifestazione, si è tenuta al Teatro Moderno di Latina, in via Sisto V. Il Festival, organizzato dall’associazione “La Domus” presieduta da Mary Drigo, chiude la sua ottava edizione con un grande successo di pubblico e con più di 500 lavori in concorso, di cui la metà provenienti da 50 Paesi diversi del mondo. Il bilancio è positivo, nonostante le difficoltà economiche cui gli organizzatori hanno dovuto far fronte quest’anno, dai tagli alla cultura al mancato sostegno della Regione.

 

Latina24ore.it

Festival del cortometraggio, tutti i premiati

09/01/2012

Positivo il bilancio del Festival pontino del cortometraggio. In questa edizione sono stati premiati 10 corti in diverse categorie.

Il premio internazionale di 700 euro è andato a «La hiuda» di Victor Carrey, proveniente da Barcellona. Il premio del pubblico (500 euro) è andato a «Il numero di Sharon» di Roberto Gagnor, di Roma. Miglior sceneggiatura «Corto press» a «Joselyn» di Susan Bejar, da Madrid. Il premio low budget (500 euro) è andato al corto «Cosetta Colla. Il teatro delle marionette» di Alice Brazzi da Milano, nella categoria documentario breve. Per Lazio giovani (500 euro) è stato premiato «Sotto casa» (30 minuti) di Alessio Lauria da Roma.

I premi per le novità di quest’anno «Corto Africa» e «Miglior regia femminile» (entrambi da 550 euro) sono andati rispettivamente a «Abandon de poste» di Mohamed Bouhari dal Marocco e «You shall not leave the way» di Veronika Szemlova (24 minuti) dalla Repubblica Ceca, nella categoria animazione. Il premio «Miglior fotografia» è andato a «Io sono qui» di Mario Piredda da Bologna. Miglior film italiano (800 euro) è quello firmato da Bruno e Fabrizio Urso da Catania, «Salvatore». Il miglior corto pontino (300 euro) è quello di Michele Catalano, «Ora di vedo».

La manifestazione non ha potuto beneficiare dei fondi regionali, la prossima edizione è a rischio se non verranno ripristinati i finanziamenti.

Postato il by Studio Nois in News, notizie

Comments are closed.